Empanadas argentine di carne

Empanadas argentine di carne
 

Le empanadas sono dei fagottini cotti al forno tipici del sud America, soprattutto dell’Argentina e dell’Uruguay. Ne esistono molte versioni, io vi propogo in seguito la ricetta argentina.

Le empanadas hanno solitamente un ripieno di carne macinata molto speziata o di  formaggio. Vengono servite accompagnate dalla classica salsa argentina, il chimichurri: un pesto di  prezzemolo, peperoncino, olio e aceto di vino ed abbondante aglio schiacciato. Vi riporto qui una versione più delicata e digeribile usando l’aglio schiacciato solo in infusione.

 

Ingredienti per 13 – 14 empanadas (con dischi di 14 cm di diametro):

Per l’impasto:

  • 180 g di farina 00 setacciata
  • 1 uovo (1/2 uovo per l’impasto e mezzo per spennellare la superficie delle empanadas)
  • 85 g di burro
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 60 ml di acqua

Per il ripieno:

  • 250 g di carne macinata di manzo
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cucchiaio di origano secco
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • 1 cucchiaino di paprica dolce (prediligete il pimenton spagnolo che è leggermente affumicato)
  • Mezzo pomodoro tagliato a cubetti (a piacere)
  • Olio di semi
  • Sale e pepe nero

Per la salsa tipo chimichurri:

  • 1 manciata di prezzemolo fresco
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 peperoncino fresco privato dei semi
  • 1/2 cucchiaino di origano secco
  • 2 cucchiaini di aceto di vino bianco
  • 3 cucchiai circa di olio extra vergine di oliva
  • Sale e pepe nero

 

Procedimento:

Setacciate la farina in una ciotola, aggiungete il sale e mescolate il tutto. Aggiungete il burro a cubetti leggermente ammorbidito ed iniziate ad impastare con una forchetta. Aggiungete quindi mezzo uovo sbattuto e l’acqua tiepida poco a poco continuando ad impastare fino ad ottenere un composto omogeneo. Lasciatelo riposare in frigo avvolto nella pellicola trasparente per una mezz’oretta.

Nel frattempo preparate il ripieno delle vostre empanadas. In una padella scaldate 2 cucchiai di olio di semi, aggiungete la cipolla tagliata a cubetti e l’aglio tritato privato del germe interno. Fate rosolare bene il tutto a fiamma dolce in modo che la cipolla si ammorbidisca senza bruciarsi e diventare troppo forte di sapore. Quando la cipolla inizierà ad ammorbidirsi, dopo circa 5 minuti, aggiungete le spezie: l’origano, il cumino, la paprica, un pizzico di sale e di pepe. Fate tostare ed insaporire le spezie, aggiungete quindi il pomodoro tagliato a cubetti. Quando la cipolla e le spezie si saranno ben amalgamate, aggiungete la carne e tostatela bene nel fondo ben saporito. Mescolate tutti gli ingredienti, salate e pepate nuovamente e lasciate cucinare a fuoco medio basso per una decina di minuti. Quando la carne sarà cotta e sarete soddisfatti del sapore, lasciatela da parte a rafreddare.

Nel frattempo preparate la salsa di accompagnamento, e una sorta di chimichurri ma molto piu delicata, infatti utilizzo l’aglio solo in infusione e non pestato all’interno.
In un mortaio aggiungete un mazzetto di prezzemolo ben lavato, un pizzico di sale, mezzo peperoncino fresco privato dei semi ed un goccio di olio. Iniziate a pestare fino ad ottenere una salsa omogenea, aggiungete quindi l’origano, l’aceto, pepe nero macinato, il restante olio e sale. Mescolate il tutto, aggiungete l’aglio intero schiacciato e lasciate in infusione.

Prendete la pasta ed iniziate a stirarla molto finemente con il mattarello aiutandovi con ulteriore farina perché la pasta tenderà ad attaccarsi. Una volta stesa la pasta, ricavatene dei dischi di 14 cm di diametro. Disponete 2 cucchiai colmi di carne, ormai raffreddata, su una metà del disco, richiudete a mezzaluna sigillando ben bene i bordi.
Create ora un motivo carino per la chiusura delle vostre empanadas: potete pizzicare il bordo della pasta, oppure ripiegare su se stessa la pasta poco a poco diagonalmente o semplicemente schiacciate i bordi con i rebbi della forchetta.

Spennellate la superficie delle empanadas con il restante uovo sbattuto. Infornate con forno già preriscaldato a 180 – 200° C per 20 minuti.

Servite le empanadas ancora tiepide accompagnate dalla salsa chimichurri, buon appetito!!!

 

 

 

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *